giovedì 19 settembre 2013

Yahya ibn Muhamud al Wasiti.


Yahya ibn Muhamud al Wasiti. 13° secolo Iraq
Pittore e illustratore musulmano di madre cristiana, i cui lavori sono caratterizzati da originalità ed eccellenza. Era il grande pittore della scuola di illustrazione di Baghdad e la sua arte si contraddistingueva per un sincretismo islamico vivace.
Yahya non fu il primo a dipingere in questo stile, ma è il migliore tra gli artisti di cui ci sono giunte le opere. I suoi lavori mostrano una sintesi di realismo e stilizzazione, realizzata con uno stile più elaborato rispetto a quello dei precedenti pittori islamici. Nato nella città di Wasit, nel Sud dell'Iraq, nulla si sa della sua vita, a parte le poche notizie che troviamo nelle sue opere. Nel 1237 ha illustrato le maqamat di al Hariri, un serie di aneddoti, racconti di avventure ambientate in quell'epico 12° secolo. Un lavoro molto popolare tra i contemporanei e le 96 illustrazioni sono di qualità eccezionale:composizione raffinata, figure espressive e colori vivaci, ma controllati. I racconti offrono una serie di scorci affascinanti e di commenti sulla vita del 13° secolo islamico. Un modo sapiente di illustrare le fiabe.

Nessun commento:

Posta un commento